Come inventarsi un lavoro sul web

La domanda che spesso mi pongono è: “si può partire – o ripartire – da zero, provando a fare della propria passione un lavoro?”

Sì perché se devi ri/cominciare, almeno comincia con qualcosa che ti appassioni veramente!

E qui veniamo all’argomento che ci interessa: la maggior parte delle persone con cui ho affrontato questo argomento erano convinte di essere in grado di inventarsi un lavoro su internet, nella speranza di un guadagno veloce.

Credo fortemente che si possa inventare un lavoro su internet, credo un po’ meno al guadagno veloce…

Partiamo quindi da ciò in cui credo: la passione per qualcosa può diventare un lavoro. Questo è un ottimo punto di partenza.

Bisogna naturalmente avere le idee ben chiare ed essere ben sicuri di voler fare di questa passione il proprio lavoro. Questo perché i primi momenti di euforia lasceranno il posto prima o poi ai momenti di sconforto per i risultati non ottenuti, oppure ai primi errori per i quali non si sa trovare una soluzione, oppure alla stanchezza per cui…magari….oggi mi regalo qualche ora libera, non devo timbrare un cartellino, lavoro da casa, ho tutto il tempo del mondo…

Ecco, questa è la più grande difficoltà che si incontra nel lavorare seduto sul tavolo della propria cucina, magari non subito…

Quindi: Passione e Regole.

Darsi delle regole, anche le più semplici, aiuta nell’organizzazione del lavoro. Scadenziarsi il lavoro in base a orario e priorità. E’ banale? Meglio così se per te è banale, parti già con il piedi giusto!

Dall’orario di inizio lavoro…(sempre sul tavolo della tua cucina dove stai facendo colazione), all’orario di fine lavoro; alle priorità da svolgere, come per esempio la contabilità che è alla base di tutto, ma che viene sempre messa un po’ da parte.

Detto ciò, iniziamo, sì, ma…da dove si comincia?

Una volta che hai deciso quale sarà la passione che diventerà il tuo lavoro, è necessario progettare un piccolo piano di marketing, semplice ma funzionale.

Ti consiglio di soffermarti su questi punti:

1. Quali obiettivi voglio raggiungere?
2- Quale sarà il mio pubblico di riferimento?
3. Quali servizi vorrei offrire a chi mi leggerà?
4. Quali risorse (tempo e costi) ho a disposizione per il mio progetto?.
5. Chi sono i concorrenti che trattano del mio stesso argomento?
6. Come promuovere il mio progetto e controllare i risultati?
7. Quali strumenti scegliere per il mio progetto?

Seguici e approfondiremo insieme punto per punto!

Tieni presente che le tue risposte a questi punti, col tempo, potranno variare: occorre infatti avere una mente elastica e capire quali sono le necessità del web. Tu non scrivi per te stesso, scrivi perché altri leggano quello che scrivi e monetizzare prima o poi il tuo lavoro. Bisogna essere quindi sempre “sul pezzo”, essere sempre e costantemente aggiornati e saper quindi concretizzare i bisogni del tuo pubblico. Questo a volte porta a cambiare i propri obiettivi, a cambiare il piano editoriale che ci si era prefissati, a cambiare i servizi offerti, o a cambiare il budget prefissato.

Quindi, ricapitolando:

come inventarsi un lavoro nel web

Seguici nel prossimi articoli, perchè ti aiuteremo a capire se il tuo sogno è aprire un vero e proprio progetto on line oppure specializzarti in una delle nuove professioni digitali!

Alla prossima!

Passaparola e condividi sui social!

Francesco De Nobili